Bianca Ferrazza

Nata a Padova nel 2000. Ho vissuto in Olanda durante la quarta superiore e sono diplomata al Liceo Linguistico. Iscritta Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all’Università di Padova e mi laureerò tra qualche mese, scrivendo la tesi all'Università Sorbonne di Parigi. Sono appassionata di Geopolitica, e studi internazionale nonché di tematiche ambientali.

Articoli di Bianca Ferrazza:

Il cambiamento climatico nei Balcani Occidentali e il Green Deal Europeo

Pubblicato il: 05 Ott 2022

Approfondiamo la situazione dei Balcani a livello ambientale e politico. Ad esempio, sapete cosa prevede il Green Deal europeo per aiutare quella zona?

Colonialismo Interno

Pubblicato il: 15 Lug 2021

Introduzione al Colonialismo Interno Quando parliamo di colonialismo interno vogliamo evidenziare le caratteristiche dello sviluppo irregolare che origina ed amplifica divergenze strutturali di carattere economico, sociale e/o culturale all’interno di un territorio facente parte dello stesso Stato. Secondo il sociologo …

Colonialismo Interno Leggi

Tragedia nel Golfo: L’industria petrolifera del Messico

Pubblicato il: 04 Lug 2021

Il Golfo del Messico è in fiamme. Com’è possibile che l’oceano vada a fuoco? Approfondiamo l’industria petrolifera messicana per capire come siamo arrivati a tanto.

Il colonialismo Green di Israele

Pubblicato il: 27 Mag 2021

Si è parlato molto di Israele e Palestina in questi giorni e con questo articolo si può approfondire un aspetto ambientale della faccenda. Infatti oggi parliamo del greenwashing operato da Israele.

Corporate Social Responsibility

Pubblicato il: 26 Apr 2021

Corporate Social Responsibility: quando la visione strategica d’impresa ha (anche) un orizzonte di natura etica e sociale.

Eco-guerre

Pubblicato il: 13 Apr 2021

Le eco-guerre sono conflitti che hanno tra i principali fattori scatenanti le crisi ambientali: l’ennesima ragione per prenderci cura del nostro Pianeta.

Esodi climatici

Pubblicato il: 09 Mar 2021

Essere costretti a lasciare le propria casa per spostarsi altrove. La causa? Il cambiamento del clima. Analizziamo gli esodi climatici.

Dipartimento per la Transizione Ecologica: una svolta Green?

Pubblicato il: 15 Feb 2021

Uno dei caratteri distintivi del nuovo governo guidato da Mario Draghi è rappresentato proprio dall’istituzione, su richiesta dei 5Stelle, del Ministero della Transizione Ecologica.  Il nuovo ministero è frutto di consultazioni avvenute tra i rappresentanti dei cinque stelle, il nuovo …

Dipartimento per la Transizione Ecologica: una svolta Green? Leggi

The Great Arctic, la scoperta dell’artico

Pubblicato il: 27 Gen 2021

In rotta verso Thule Secondo alcuni storici, nel 325 a.C., l’esploratore greco Pitea si imbarcò in un’impresa straordinaria che lo portò all’esplorazione delle terre dell’Europa settentrionale, dove fu il primo a descrivere il sole di mezzanotte, i ghiacci polari e …

The Great Arctic, la scoperta dell’artico Leggi

Fast Fashion, la moda insostenibile

Pubblicato il: 06 Gen 2021

“Il potere ha avuto bisogno di un tipo diverso di suddito, che fosse prima di tutto un consumatore”  Pier Paolo Pasolini, Scritti Corsari.  Le parole sopracitate di Pasolini non si riferiscono alla contemporaneità, ma parlano invece di quel consumismo e …

Fast Fashion, la moda insostenibile Leggi

Il container e il mare – Il caso ONE Apus

Pubblicato il: 09 Dic 2020

Situato nel sud della Cina, nella provincia di Guangdong, l’International Container Terminals di Yantian è uno dei più importanti snodi commerciali dell’intera nazione cinese.  È proprio da qui che qualche giorno fa, il 30 Novembre 2020, la nave commerciale ONE …

Il container e il mare – Il caso ONE Apus Leggi

Shark Finning

Inversione di ruoli: lo Shark Finning

Pubblicato il: 02 Dic 2020

La pratica dello shark finning si riferisce all’atto compiuto dai pescatori di squali volto a rimuovere le pinne di quest’ultimi per poi rigettare la carcassa degli animali in mare.

Ciao, grazie per prendere in considerazione l'opzione di adottare un nido.
QUOTANIMALE è il codice sconto dedicato del 10% sul progetto Bird House, valido sia per adottare il nido con prodotto abbinato, sia per ricevere solo il certificato digitale.
Fanne buon uso!

Bellolampo viveva insieme al suo branco di cani liberi nella discarica di Palermo situata in Via stradale Bellolampo, dalla quale prende il nome.

Non sappiamo esattamente perché, ma il branco è stato catturato e portato nel canile municipale di Palermo, un luogo assolutamente inospitale, inadeguato e spaventoso per tutti i cani, ma soprattutto per i cani nati liberi che non hanno praticamente mai avuto contatti con l’uomo.

La data di nascita viene indicativamente riportata come l’1/12/2015 e l’ingresso nel canile di Palermo è avvenuto il 9/4/2016.
Bellolampo aveva solo 4 mesi quando è stato tolto dal suo territorio nativo e separato dai suoi fratelli per essere chiuso in un box sovraffollato.

Una volontaria del canile di Palermo segnalò a Buoncanile l’urgenza di trovare una sistemazione migliore per lui così riuscirono a farlo arrivare a Genova nell’ ottobre 2016 insieme ad un'altra cagnolina, Papillon.

Furono i primi cani del #buoncanileprogettopalermo.

Bellolampo ha subito manifestato una forte paura nei confronti delle persone e dell’ambiente, arrivando anche a mordere, mentre si è dimostrato da subito capace e desideroso di instaurare forti legami con gli altri cani.

Nel tempo ha imparato a fidarsi dei gestori del canile e piano piano ad aprirsi anche a pochi volontari selezionati.

Essendo un cane molto carino e anche di piccola taglia negli anni ha ricevuto diverse richieste di adozione, ma tutte incompatibili con il suo carattere diffidente e spaventato.

Una curiosità? Bellolampo ama gli equilibrismi! Gli piace saltare sui tavoli, le panche, le sedie, i muretti e proprio non resiste al fascino della carriola!!

Mix pittina dagli occhi magnetici... salvata da pesante maltrattamento. Viveva a Napoli legata alla ringhiera delle scale condominiali ad una corda cortissima.

Lei è un cane eccezionale, nata nel 2013. Entrata in canile nel 2014 si è subito distinta per le sue naturali doti olfattive: con lei abbiamo lavorato tantissimo sulla discriminazione olfattiva, fino a farle seguire delle vere e proprie piste di sangue finalizzate al ritrovamento di persone scomparse (attività fatte solo ai fini ludici).

Non va d’accordo con i suoi simili, per cui cerca una famiglia senza altri animali in casa, una famiglia dinamica , esperta e disposta ad un percorso conoscitivo.

Paco cerca casa! Si trova a Genova!

Paco è stato adottato da cucciolo con la superficialità di chi crede che un cucciolo sia un foglio bianco sul quale scrivere ciò che si vuole, e con la stessa superficialità è stato portato in canile perché dopo due anni era cresciuto con caratteristiche diverse da quelle di un peluche.

Paco è un cane affettuosissimo, curioso e dinamico, viene presentato a tutti i nuovi volontari del canile come uno tra i cani più equilibrati e gestibili anche per chi è alla prima esperienza.

Ama passeggiare a lungo, è già abituato a vivere in casa, viaggia volentieri in auto, è sempre alla ricerca di nuove avventure da fare in compagnia dei suoi amici, è molto bravo in città, non ha paura delle persone, né dei cani. Non ama i cani maschi, è invece molto bravo con le femmine. Non è compatibile con i gatti.

E’ un cane adulto oramai, è nato nel 2014, una taglia media (circa 20 kg), è un cane che sa gestire bene le emozioni, i suoi bisogni e i suoi spazi.

Paco ha bisogno di un'adozione responsabile, che non sottovaluti i segnali di stress che sa comunicare, soprattutto quando vuole riposare in cuccia senza essere disturbato.