Lorenzo Magnone

Nato a Savona nel 1996. Laureato in Scienze Ambientali e laureando in Biologia Marina presso l’Università di Genova. Da sempre appasionato del mare degli organismi che lo abitano.

Articoli di Lorenzo Magnone:

Una nuova specie di balena

Pubblicato il: 25 Gen 2023

Si stima che, ad oggi, esistano circa 8.7 milioni di specie animali, un numero a prima vista elevatissimo. Un numero che, però, ci stupisce ancora di più se pensiamo di averne finora classificati solo 1.6 milioni! Tra questi, quasi due …

Una nuova specie di balena Leggi

La vita nell’Artico

Pubblicato il: 07 Dic 2022

L’Artico, la regione più a nord del nostro pianeta, situata oltre il circolo polare, non è un continente. Non presenta terre emerse, solo delle propaggini di alcuni paesi ne fanno parte, ma si tratta di un enorme oceano ricoperto dal …

La vita nell’Artico Leggi

Ocean’s Decade: dieci anni di sfide

Pubblicato il: 14 Set 2022

Dieci anni all’insegna della salvaguardia dei mari Il nostro pianeta è ricoperto per la maggior parte da una grande distesa d’acqua, tanto che, pur avendolo chiamato Terra, spesso ci riferiamo a lui come “il pianeta blu”. Non ce ne rendiamo …

Ocean’s Decade: dieci anni di sfide Leggi

Un santuario per i mammiferi marini

Pubblicato il: 22 Giu 2022

In molti hanno sentito parlare del santuario dei cetacei, ma come è nato e quali specie ospita? Scopriamolo insieme!

I medicinali che fanno male al mare

Pubblicato il: 06 Apr 2022

Il grande progresso nell’ambito dei medicinali, avvenuto negli ultimi 100 anni, ha permesso di migliorare notevolmente la nostra vita. Questo progresso, tuttavia, è arrivato ad un grosso costo per l’ambiente; le scienze mediche e il monitoraggio ambientale hanno osservato una …

I medicinali che fanno male al mare Leggi

Un mare di medicinali

Pubblicato il: 16 Mar 2022

Curare il cancro è una delle più grandi sfide mediche dei nostri tempi, la soluzione si trova forse sul fondo del mare.

Bycatch: la pesca accessoria

Pubblicato il: 16 Feb 2022

Nelle reti dei pescatori finisce solo il pesce di nostro interesse? Sfortunatamente no, delfini, squali e tartarughe sono alcune sfortunate vittime.

Giornata mondiale delle vittime della guerra chimica

Pubblicato il: 30 Nov 2021

La Giornata delle vittime della guerra chimica è un evento che ci deve aiutare a ricordare le vittime delle armi chimiche ma che, inaspettatamente, riguarda anche l’ambiente. Questa giornata di notevole importanza ha radici recenti. Infatti solo nel 1993, a …

Giornata mondiale delle vittime della guerra chimica Leggi

Il nuovo continente di plastica

Pubblicato il: 22 Ott 2021

La grande isola di plastica del Pacifico è un’area estremamente grande invasa da una quantità impressionante di rifiuti plastici ma questi non hanno formato un agglomerato continuo come si potrebbe pensare. Andiamo a scoprire come si è formata e come possiamo combatterla.

Jaws: il cinema uccide gli squali

Pubblicato il: 08 Set 2021

Come ogni estate in televisione vengono proiettati film sui più temibili predatori del mare: gli squali. A partire dal celeberrimo film Lo Squalo di Steven Spielberg la nomea di “mangia uomini” di questo animale non ha fatto altro che crescere. …

Jaws: il cinema uccide gli squali Leggi

I mozziconi di sigaretta ci seppelliranno

Pubblicato il: 23 Lug 2021

I mozziconi di sigaretta sono rifiuti più pericolosi della plastica. Sono composti da diversi materiali difficili da smaltire.

Sovrapesca: come stiamo svuotando il mare

Pubblicato il: 18 Lug 2021

Sono tantissimi i problemi che i nostri mari soffrono, ma pensiamo adesso ad una buona parte dei suoi abitanti: i pesci. Il pesce può esaurirsi? Come la sovrapesca sta svuotando i nostri oceani? Analizziamo in questo articolo un paio di …

Sovrapesca: come stiamo svuotando il mare Leggi

Biomagnificazione: E se il mare ci restituisse ciò che buttiamo?

Pubblicato il: 24 Giu 2021

Per secoli si è creduto che il mare fosse un infinito volume d’acqua, capace di sostentarci perpetuamente e assorbire tutti i nostri scarichi. In seguito alla rivoluzione industriale bacini acquiferi e mari sono diventati utili luoghi di scarico, convinti che …

Biomagnificazione: E se il mare ci restituisse ciò che buttiamo? Leggi

World Oceans Day – Giornata mondiale degli oceani

Pubblicato il: 10 Giu 2021

Oggi, 8 giugno, ricorre la giornata mondiale degli oceani (World Oceans Day). Questa celebrazione nata nel lontano 2008 è poco conosciuta qua in Italia, mentre nel resto del mondo attira molto l’attenzione di giovani ed esperti del settore.Istituita dalle nazioni …

World Oceans Day – Giornata mondiale degli oceani Leggi

Gli abissi: inesplorati e già in pericolo

Pubblicato il: 01 Giu 2021

Le profondità marine, gli abissi, hanno sempre avuto una forte presa sull’immaginario dell’uomo.Primo fra tutti Jules Verne che, nel celeberrimo Ventimila leghe sotto ai mari, prova a descrivere molti degli animali che abitano le profondità. Oggi grazie alla moderna tecnologia …

Gli abissi: inesplorati e già in pericolo Leggi

L’acquacoltura: soluzione o problema?

Pubblicato il: 11 Mag 2021

L’uscita del documentario Seaspiracy su Netflix ha lasciato molti spettatori colpiti da quanto e da come i nostri mari vengano sfruttati e sconsideratamente depredati delle risorse che li abitano.Il documentario denuncia fortemente anche l’industria dell’allevamento di salmoni accusandola di “tingere” …

L’acquacoltura: soluzione o problema? Leggi

Deep sea mining: estrazione mineraria negli abissi

Pubblicato il: 24 Apr 2021

Le grandi profondità marine, nonostante siano un ambiente ostile sono abbondanti di vita e ricche di specie misteriose: molte ancora sconosciute, altre note e molto strane all’apparenza. Benché si trovino in angoli remoti del nostro pianeta, l’elevata domanda di metalli …

Deep sea mining: estrazione mineraria negli abissi Leggi

Eutrofizzazione: quando l’eccesso di nutrimento uccide

Pubblicato il: 14 Apr 2021

Molti genovesi ricorderanno quando, ormai 16 anni fa, nel 2005 circa 200 persone rimasero intossicate a causa di una piccola alga tropicale. Quel giorno infatti si ebbero una serie di eventi che portarono a quello che, in ambito scientifico, viene …

Eutrofizzazione: quando l’eccesso di nutrimento uccide Leggi

Che danni causano le Microplastiche?

Pubblicato il: 07 Apr 2021

Le microplastiche sono uno dei problemi più noti dei nostri mari, ne sentiamo parlare spesso eppure non ci rendiamo conto di quanto questi microscopici frammenti siano prossimi a noi. Ma come arrivano dal mare al nostro corpo e come possono …

Che danni causano le Microplastiche? Leggi

Acidificazione degli oceani

Pubblicato il: 24 Mar 2021

Lo sappiamo bene tutti, la continua emissione di gas serra in atmosfera sta cambiando ed ha modificato il nostro pianeta. Gli effetti sono certe volte visibili: cambiamenti climatici, riscaldamento globale, riduzione di ghiacci artici… mentre in altri casi non lo …

Acidificazione degli oceani Leggi

CCS: cattura e sequestro del Carbonio

Pubblicato il: 26 Feb 2021

La tecnologia può ridurre i gas serra? Riscaldamento globale, scioglimento dei ghiacci, inquinamento da microplastiche, acidificazione degli oceani… sono solo alcuni dei problemi che affliggono il pianeta Terra e di cui l’uomo è l’unico responsabile. Arrivati a questo punto è …

CCS: cattura e sequestro del Carbonio Leggi

La sovrapesca vista in pescheria

Pubblicato il: 18 Feb 2021

Negli ultimi mesi abbiamo parlato di sovrapesca e di come quest’attività umana impatti soprattutto sull’ecosistema; ma vedere i danni e i cambiamenti causati dall’overfishing non è semplice neanche per chi studia o lavora a diretto contatto con il mare. Eppure, …

La sovrapesca vista in pescheria Leggi

Le specie aliene esistono… E sono nei nostri mari!

Pubblicato il: 21 Gen 2021

Oggigiorno viviamo in un mondo estremamente collegato, possiamo comprare prodotti dall’altra parte del mondo e riceverli comodamente a casa nostra. Gran parte del merito della globalizzazione va al trasporto marittimo che ha permesso di unire i continenti. Tuttavia, non tutto …

Le specie aliene esistono… E sono nei nostri mari! Leggi

Bleaching: cosa sta uccidendo i coralli?

Pubblicato il: 04 Gen 2021

Quando si pensa al mondo sottomarino, una delle prime immagini che balza alla mente è una splendida barriera corallina, ricca di vita e colori. Basti pensare al film Pixar: “Alla ricerca di Nemo”. I primi minuti in cui i due …

Bleaching: cosa sta uccidendo i coralli? Leggi

Aree Marine Protette (AMP)

Pubblicato il: 18 Dic 2020

La pressione a cui oggi gli ecosistemi marini sono sottoposti a causa dell’attività umana è elevatissima. Stime dell’UNEP (United Nation Environmental Programme) mostrano che il 60% dei maggiori ecosistemi marini sono stati degradati o sono sottoposti ad uno sfruttamento insostenibile. …

Aree Marine Protette (AMP) Leggi

Ciao, grazie per prendere in considerazione l'opzione di adottare un nido.
QUOTANIMALE è il codice sconto dedicato del 10% sul progetto Bird House, valido sia per adottare il nido con prodotto abbinato, sia per ricevere solo il certificato digitale.
Fanne buon uso!

Bellolampo viveva insieme al suo branco di cani liberi nella discarica di Palermo situata in Via stradale Bellolampo, dalla quale prende il nome.

Non sappiamo esattamente perché, ma il branco è stato catturato e portato nel canile municipale di Palermo, un luogo assolutamente inospitale, inadeguato e spaventoso per tutti i cani, ma soprattutto per i cani nati liberi che non hanno praticamente mai avuto contatti con l’uomo.

La data di nascita viene indicativamente riportata come l’1/12/2015 e l’ingresso nel canile di Palermo è avvenuto il 9/4/2016.
Bellolampo aveva solo 4 mesi quando è stato tolto dal suo territorio nativo e separato dai suoi fratelli per essere chiuso in un box sovraffollato.

Una volontaria del canile di Palermo segnalò a Buoncanile l’urgenza di trovare una sistemazione migliore per lui così riuscirono a farlo arrivare a Genova nell’ ottobre 2016 insieme ad un'altra cagnolina, Papillon.

Furono i primi cani del #buoncanileprogettopalermo.

Bellolampo ha subito manifestato una forte paura nei confronti delle persone e dell’ambiente, arrivando anche a mordere, mentre si è dimostrato da subito capace e desideroso di instaurare forti legami con gli altri cani.

Nel tempo ha imparato a fidarsi dei gestori del canile e piano piano ad aprirsi anche a pochi volontari selezionati.

Essendo un cane molto carino e anche di piccola taglia negli anni ha ricevuto diverse richieste di adozione, ma tutte incompatibili con il suo carattere diffidente e spaventato.

Una curiosità? Bellolampo ama gli equilibrismi! Gli piace saltare sui tavoli, le panche, le sedie, i muretti e proprio non resiste al fascino della carriola!!

Mix pittina dagli occhi magnetici... salvata da pesante maltrattamento. Viveva a Napoli legata alla ringhiera delle scale condominiali ad una corda cortissima.

Lei è un cane eccezionale, nata nel 2013. Entrata in canile nel 2014 si è subito distinta per le sue naturali doti olfattive: con lei abbiamo lavorato tantissimo sulla discriminazione olfattiva, fino a farle seguire delle vere e proprie piste di sangue finalizzate al ritrovamento di persone scomparse (attività fatte solo ai fini ludici).

Non va d’accordo con i suoi simili, per cui cerca una famiglia senza altri animali in casa, una famiglia dinamica , esperta e disposta ad un percorso conoscitivo.

Paco cerca casa! Si trova a Genova!

Paco è stato adottato da cucciolo con la superficialità di chi crede che un cucciolo sia un foglio bianco sul quale scrivere ciò che si vuole, e con la stessa superficialità è stato portato in canile perché dopo due anni era cresciuto con caratteristiche diverse da quelle di un peluche.

Paco è un cane affettuosissimo, curioso e dinamico, viene presentato a tutti i nuovi volontari del canile come uno tra i cani più equilibrati e gestibili anche per chi è alla prima esperienza.

Ama passeggiare a lungo, è già abituato a vivere in casa, viaggia volentieri in auto, è sempre alla ricerca di nuove avventure da fare in compagnia dei suoi amici, è molto bravo in città, non ha paura delle persone, né dei cani. Non ama i cani maschi, è invece molto bravo con le femmine. Non è compatibile con i gatti.

E’ un cane adulto oramai, è nato nel 2014, una taglia media (circa 20 kg), è un cane che sa gestire bene le emozioni, i suoi bisogni e i suoi spazi.

Paco ha bisogno di un'adozione responsabile, che non sottovaluti i segnali di stress che sa comunicare, soprattutto quando vuole riposare in cuccia senza essere disturbato.