Blog

Benvenuti all’interno del blog di The Black Bag.
Attraverso la pubblicazione di articoli e inchieste, i nostri autori tentano di sensibilizzare la nostra audience verso il tema ambientale, andando a spiegare i danni causati da fenomeni quali l’innalzamento delle temperature, la riduzione della biodiversità e l’attuazione di cattive abitudini, ormai intrinseche dentro di noi.
Vengono inoltre forniti consigli, suggerimenti e spunti per attuare uno stile di vita più sostenibile.
Diventa un cittadino informato e consapevole del problema ambientale, leggi i nostri articoli.

Cerca all’interno del blog:

Leggi i nostri articoli:

  • Dorotea Theodoli
    Nonostante io sia un dodo, prima di leggere questo libro non conoscevo la storia delle estinzioni di massa nel dettaglio. Sapevo invece che stiamo vivendo un momento storico di perdita della biodiversità terrestre, ma non ne conoscevo l’entità e forse
  • Fabio Borgia
    Le lampadine a LED sono una vera rivoluzione, sia per quanto riguarda il consumo energetico che le emissioni di carbonio. Tuttavia prima del loro arrivo, questa industria era pericolosamente consumista. Il 23 Dicembre 1924 infatti, un gruppo di uomini d’affari
  • Lorenzo Magnone
    L’uscita del documentario Seaspiracy su Netflix ha lasciato molti spettatori colpiti da quanto e da come i nostri mari vengano sfruttati e sconsideratamente depredati delle risorse che li abitano. Il documentario denuncia fortemente anche l’industria dell’allevamento di salmoni accusandola di
  • Dorotea Theodoli
    Quando ho iniziato i consigli del Dodo pensavo di concentrarmi solo sui libri e sui film che trattano di ambientalismo. Tuttavia esistono moltissime altre forme d’arte di cui mi piacerebbe parlare, anche se con meno frequenza magari. Oltre ai murales
  • Maria Rebecchini
    Le banche di oggi lavorano con intermediari e con sistemi centralizzati. Gli svantaggi di questo sistema sono che esclude miliardi di persone dall’economia globale che non sono in grado di tenere un conto in banca e che i processi sono
  • Andrea Canepa
    In un mondo nel quale siamo abituati a interrogare Google, uno strumento in grado di fornirci risposte alle nostre domande, si sta facendo strada Ecosia, un motore di ricerca, gestito dall’omonima azienda Ecosia GmbH (che ha sede a Berlino), la quale dichiara di donare